R-SHOCK è una tecnologica rivoluzionaria che perfeziona il concetto di tecarterapia, differenziandosi completamente dalle classiche apparecchiature TECAR.
Attraverso l’innovativo elettrodo all-in-one, R-SHOCK garantisce 3 effetti benefici: defibrotizzante, analgesico e trofizzante.
L’elettrodo svolge un’azione globale: capacitiva, resistiva e a impulsi (equivalente all’elettrostimolazione). Queste possono essere utilizzate in modalità combinata, assicurando un’efficacia polivalente: localizzata, superficiale, profonda o puramente analgesica.

Rispetto alle apparecchiature tradizionali, R-SHOCK consente una gestione più precisa degli effetti dell’analgesia. Con R-SHOCK è possibile utilizzare anche soltanto la modalità PULSE (bassa frequenza) per ottenere un effetto analgesico, senza ricorrere all’energia TECAR (senza generare calore). La modalità PULSE+ consente di lavorare in analgesia a tre diversi livelli: superficiale, medio e profondo.

Più confort per il terapista e il paziente

L’effetto analgesico è particolarmente utile nei casi di dolore acuto, quando è quasi impossibile toccare il paziente, poiché il dolore percepito è forte. Il dispositivo R-SHOCK abbassa istantaneamente la soglia del dolore. Questo effetto consente di lavorare più velocemente, offrendo più confort al paziente, durante il trattamento. È possibile abbinare la modalità PULSE+ al lavoro manuale, oppure proseguire con l’energia TECAR, beneficiando del suo effetto termico e biologico.

Inoltre, il terapista può decidere di combinare l’energia TECAR e la modalità PULSE per ottenere un effetto analgesico e rivascolarizzante (attenuazione della pressione sui nocicettori). Con R-SHOCK e le sue nuove funzionalità è possibile alternare due secondi di TECAR e due secondi di PULSE, per una gestione più precisa dell’effetto analgesico. Queste caratteristiche, unite alla tecnologia puntiforme, rende R-SHOCK ancora più efficace nel ridurre le fibrosi (come le cicatrici), o nel trattamento di problemi alle articolazioni (come il gomito del tennista).

Un dispositivo intelligente

Un’altra novità che facilita il lavoro manuale: il dispositivo R-SHOCK si adatta per fornire sempre la stessa quantità di energia, calcolata dall’elettrodo di ritorno. Ciò garantisce un’efficienza significativa, indipendentemente dalla distanza o dalla resistenza dei tessuti trattati. Permette al terapista di ottimizzare la sua seduta, riducendo i tempi di trattamento. Questa energia facilita il lavoro manuale del terapista ed elimina anche ogni rischio di ustione per il paziente. Pertanto, l’analgesia R-SHOCK dovrebbe essere considerata innanzitutto una tecnologia per il sollievo dal dolore, che consente trattamenti più confortevoli per il paziente e il terapista.

Per tutti questi vantaggi, l’utilizzo del dispositivo R-SHOCK viene preferito nel 90% dei trattamenti TECAR, contro il 10% del dispositivo BACK1. Per due fisioterapisti, rappresenterebbe 18 utilizzi al giorno (tra 5 e 10 minuti per trattamento)! Anche la sua mobilità è molto apprezzata, il tempo di trattamento è più breve e i terapisti possono condividere facilmente il dispositivo R-SHOCK, ottenendo maggiore efficienza nelle prestazioni.