Il ginocchio dell’atleta

Molto ricercati in alcuni sport, i colpi di scena del ginocchio possono essere fatali. In effetti, le loro articolazioni sono complesse e la pratica dello sport è un grande rischio. La cura dopo un incidente sportivo è molto specifica e non deve essere trascurata. I nostri esperti fisioterapisti, Frederic Delacour e Nuno Rocha, spiegano sotto le principali patologie e la loro gestione.

Queste patologie includono legamento crociato anteriore slogato e lesioni del menische che possono essere associate. “Il tergicristallo” è anche una delle sindromi che colpiscono il ginocchio.

Il più temuto tra tutti gli atleti è senza dubbio l’infortunio del legamento crociato anteriore. Questo legamento si trova all’interno dell’articolazione del ginocchio e forma, con il legamento crociato posteriore, il perno centrale dell’articolazione.

Ciò è causato da una torsione del ginocchio durante una ricezione o un cambiamento di direzione con un piede. Questo trauma è molto comune per gli sciatori dopo una svolta o una caduta.

Come posso rilevarlo? Lalasità del cassetto anteriore è il sintomo più comune, ma può includere dolore, difficoltà nell’uso del ginocchio, cracking o sbattere. Può provocare gonfiore a causa di emorragia nell’articolazione a causa di lacerazione del legamento.

In caso di rottura incompleta, le conseguenze della distorsione (gonfiore, dolore, perdita di mobilità e diminuzione della propriocezione) dovranno essere trattate. Il drenaggio linfatico ridurrà l’edema. Adeguati esercizi di ricarica e propriocettivi consentiranno di rielaborare gli engrammi del motore.

In questo caso, la tecarterapia Winback accelera il ricaricamento (mettendo il piede) e il ritorno alla vita normale o addirittura sportiva. Gli effetti biologici (aumento della permeabilità della membrana per aumentare gli scambi di ioni) associati agli effetti diatermici (aumento del calore con conseguente vasodilazione) accelereranno il drenaggio. L’effetto analgale della terapia tecar Winback permetterà un guadagno più veloce in ampiezza. L’uso della corrente T.E.C.A.R. disturba i nocicettori e gli effetti diatermici renderanno il fluido articolare duraturo durante gli esercizi propriocettivi.

La lesione più famosa è la sindrome meniscale. I menischi sono strutture fibro-cartilagine e situate tra le superfici articolari della tibia e del femore. I loro ruoli sono di assorbire gli urti e stabilizzare il ginocchio.

Le lesioni menische sono usura menisca da taglio, strappo (sport con salti improvvisi o fermate) Il meccanismo più comune è l’innalzamento di una posizione seguita da un blocco del ginocchio con una perdita di estensione o molta tensione importante durante un’attività sportiva.

Come posso rilevarlo? Il paziente lamenta dolore e gonfiore del ginocchio. Una risonanza magnetica è necessaria per consentire ai medici di rilevare il problema in modo più accurato rispetto a una radiografia.

Se il disagio non è troppo grande, si consiglia di mantenere il menisco così com’è. D’altra parte, la chirurgia è essenziale se il paziente si lamenta di frequenti blocchi del ginocchio. Per facilitare la mobilità e i tessuti liberi, il fisioterapista eseguirà massaggi circolatori e mobilitazioni. In questo caso, la tecarterapia Winback drenerà e allevierà il dolore.

Se il tendine è abusato, lo sforzo richiesto non è adatto: sia a livello di carico o sulla ripetizione del movimento. Questo è indicato come sindrome della striscia ilio-tibiale di Maissiat o più comunemente indicato come sindrome del tergicristallo.

Il tendine subisce microlesioni sferisce che non possono guarire nel tempo assegnato tra gli sforzi. Durante una corsa il tendine si muove avanti e indietro come un tergicristallo. Quando questo tendine sfrega troppo contro il tubero del condilo esterno del ginocchio, si accende e provoca tendinopatia. La striscia ilio-tibiale è spesso paragonata a una corda, durante l’infiammazione i tendini si addensano e diventano irregolari.

Come posso rilevarlo? È un dolore tendinopatico che si sente sul lato esterno del ginocchio, si verifica sempre alla stessa distanza e costringe a fermarsi. E ‘molto comune tra i corridori che si lamentano di avere ginocchia doloranti. Può essere dovuto alla ripetizione aliten, cattiva postura, vibrazioni o anche stress meccanico.

La terapia tecar Winback promuove la guarigione dei tendini stimolando la sintesi del collagene e migliorando la vascolarizzazione. Winback accompagnerà anche gli esercizi di riabilitazione riducendo la sensazione dolorosa.

Grazie all’esclusiva tecarterapia di Winback, i pazienti possono beneficiare di un trattamento post-operatorio, incluso quello del legamento crociato anteriore. Allevierà il dolore e permetterà un recupero più rapido e la guarigione dei tendini che sono stati colpiti. La tecnologia Winback raggiungerà la parte sensibile, rilassandola più facilmente attraverso il calore. Questa accelerazione del processo di recupero è totalmente bionaturale, il calore aumenta la vascolarizzazione locale.

Winback ti porta cure di guarigione in tempi record. La sua tecnologia è utilizzata in tutto il mondo da federazioni sportive, fisioterapisti, osteopati, chiropratici e molti altri praticanti.

Testimonianza di un fisioterapista sportivo a seguito di una lesione del legamento anteriore destro:

Régis Mecca, fisioterapista presso il Centro Nazionale di Sci e Snowboard di Albertville (73)

“Ho visto un velocista alto 100 metri e che ha avuto un infortunio muscolare alla destra anteriore. È una ripetizione. A 48 ore dall’infortunio, ho fatto una sessione di tecarterapia Winback secondo il protocollo e poi ha fatto un’ecografia dal suo medico sportivo a 7 giorni dopo l’infortunio. L’osservazione del medico era: la sua lesione è vascolarizzata come a 15 giorni in post-infortunio. Era molto felice e così era il suo medico. »