DOSSIER RISPARMIO DI TEMPO • EPISODIO 03
Ottimizza i Tuoi Trattamenti a Mani Libere con la Teslaterapia

La Teslaterapia, che funziona con campi elettromagnetici pulsati, è un potente trattamento che copre un’ampia gamma di indicazioni terapeutiche.

Meglio conosciuta con il nome di PEMF (Campo Elettromagnetico Pulsato), questa tecnologia è stata convalidata da numerosi studi scientifici e studi clinici, pubblicati negli ultimi 70 anni. I suoi impulsi magnetici, fino a 3 Tesla, possono raggiungere tessuti ritenuti irraggiungibili dalle attuali tecnologie non invasive.

I PEMF aiutano a ricostruire l’ambiente elettrico intorno alla cellula, per consentirle di funzionare al suo pieno potenziale.

Infatti, grazie al lavoro del dottor Warburg (premio Nobel per la fisiologia o la medicina nel 1931), sappiamo che il potenziale elettrico di ogni cellula tende a diminuire, con l’invecchiamento, o in presenza di patologie croniche.

Tuttavia, la teslaterapia consente di ricaricare il potenziale energetico transmembrana, e quindi di migliorare gli scambi intra/extra-cellulari (Grassi et al., 2004), nonché la produzione di adenosina trifosfato (ATP) e l’assimilazione di ossigeno.

Effetto antalgico, endorfinico, e contrazioni muscolari analgesiche, endorfiniche e isolate (spasmi rilassanti di base) (Sutbeyaz et al., 2009 ; Alzayed et al., 2020).

Rafforzamento muscolare per il recupero da strappi elementari, con conseguente contrazione continua del muscolo (tetanizzazione). La frequenza permette di colpire muscoli più o meno profondi, o di fare la differenza tra i tipi di fibre (I, IIa o IIb) (Zhang et al., 2016).

Effetto antalgico con Gate Control.

I punti di forza della teslaterapia,
per risparmiare tempo e migliorare l’efficienza

  • Dal punto di vista pratico: azione a mani libere, facilità di installazione, possibilità di trattare il paziente vestito (a esempio, attraverso una maglietta), e tempi di trattamento ridotti, che vanno dai 10 ai 30 min.
  • Dal punto di vista dell’efficienza: effetti metabolici cellulari (in particolare nelle patologie croniche), effetti analgesici (immediati, per Gate Control, o a lungo termine, per effetto endorfinico), effetti muscolari (rilassamento o potenziamento), a profondità irraggiungibili nell’elettroterapia convenzionale.

Articoli citati:

• Grassi C et al. (2004) Effects of 50 Hz electromagnetic fields on voltage-gated Ca2+ channels and their role in modulation of neuroendocrine cell proliferation and death. Cell Calcium, 35(4):307-15.Sutbeyaz ST et al. (2009) Low-frequency pulsed electromagnetic field therapy in fibromyalgia: a randomized, double-blind, sham-controlled clinical study. The Clinical Journal of Pain, 25(8):722-8.

• Alzayed KA and Alsaadi SM. Efficacy of Pulsed Low-Frequency Magnetic Field Therapy on Patients with Chronic Low Back Pain: A Randomized Double-Blind Placebo-Controlled Trial. Asian Spine Journal, 14(1):33-42.

Zhang X et al. (2016) Functional Magnetic Stimulation of Inspiratory and Expiratory Muscles in Subjects With Tetraplegia. PM & R, 8(7):651-9.

Vianale G et al. (2008) Extremely low frequency electromagnetic field enhances human keratinocyte cell growth and decreases proinflammatory chemokine production. Br J Dermatol, 158(6):1189-1196.

Ongaro A et al. (2012)Electromagnetic fields (EMFs) and adenosine receptors modulate prostaglandin E(2) and cytokine release in human osteoarthritic synovial fibroblasts. J Cell Physiol, 227(6):2461-2469.

Battisti E et al. (2007) The new magnetic therapy TAMMEF in the treatment of simple shoulder pain. La Clinica Terapeutica, 158:397–401.

Binder, A., Parr, G., Hazelman, B., and Fitton-Jackson, S. (1984) Pulsed electromagnetic field therapy of persistent rotator cuff tendinitis: a double-blind controlled assessment. Lancet, 1(8379):695-698.

Uzunca, K. and Birtane, M. and Tastekin, N. (2007) Effectiveness of pulsed electromagnetic field therapy (PEMF) in lateral epicondylitis. Clinical rheumatology, 26(1):69-74

Silantyeva et al. (2019) A Comparative Study on the Effects of High-Intensity Focused Electromagnetic Technology and Electrostimulation for the Treatment of Pelvic Floor Muscles and Urinary Incontinence in Parous Women: Analysis of Posttreatment Data. Female Pelvic Med Reconstr Surg, 27(4):269-273.